Consulta boccia richiesta Berlusconi, per il Cav si aprono le porte dell'inferno

. Politica

La Consulta ha bocciato la rchiesta di leggitimo impedimento nel processo Mediaset. I giudici della Corte hanno cosi' dato ragione al tribunale di Milano e azzerato le speranze del Cavaliere di vedere riconosciuta la sua impossibilita' di partecipare all'udienza del 1 marzo del 2010, perche' impegnato in un Consiglio dei ministri. Ora per Berlusconi si spalancano le porte dell'inferno. La Cassazione dovra' emettere la sentenza definitiva sul processo dei diritti Tv, il che avverra' in autunno. Se la Cassazione, come appare probabile, confermera' la sentenza di condanna per Berlusconi sara' l'ergastolo politico con 5 anni di interdizione dai pubblici uffici e con la seria possibilita' di finire in carcere dove dovra' scontare 4 anni. Intanto lunedi' ci sara' a Milano la sentenza di primo grado del processo Ruby. In questo caso le accuse sono concussione e prostituzione minorile. A Roma ci sara' in Cassazione l'ultimo atto del processo Mondadori, con 500milioni da risarcire a De Benedetti.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi