Settimana bollente per Berlusconi e per il governo, domani sentenza Ruby

. Politica

Una settimana politicamente bollente, quella che si sta per aprire, per Silvio Berlusconi e di rfilesso per le larghe intese che appoggiono il governo. Ma anche per le decisioni operative che Letta dovra' assumere e per il vertice europeo di fine settimana. Insomma alla fine di questo piccolo ma intenso tour si sapra' se il governo andra' avanti almeno fino all'autunno. Domani ci sara' la sentenza di primo grado nel processo Ruby. E la probabile condanna, che in molti danno per sicura, riscaldera' sicuramente il clima, anche perche' le accuse sono gravissime anche dal punto di vista morale. Prostituzione minorile e concussione. E domani Letta dovra' anche decidere sul ministro Idem. Situazione non semplice anche perche' sull'ex campionessa incombe una mozione di sfiducia di Lega e pentastellati. Martedi' ci sara' un vertice sull'economia, decisivo anche per Iva e Imu. Mercoledi si svolgera' un importante Consiglio dei ministri, che dovra' appunto prendere una decisione sullo spostamento dell'aumento sull'Iva per tre oppure sei mesi ed approvare, come annunciato da Letta, un piano nazionale per il lavoro giovanile. E c'e' sempre in sospeso il decreto "svuota carceri", che potrebbe rimettere in liberta' oppure ai domiciliari 4mila detenuti (alcuni rapinatori, scippatori o ladri). Giovedi' un altro appuntamento che interessera' sempre Berlusconi, questa volta dal lato delo portafoglio: la Cassazione potrebbe decidere che deve dare 560milione al "nemico" De Benedetti per la vicenda del lodo Mondadori. Si chiudera' con il vertice europeo dal quale dovrebbe uscire un altro piano, questa volta erupeo, per il lavoro giovanile. Piano che si andrebbe ad aggiungere a quello nazionale di mercoledi'. Per Berlusconi sara' la prova del fuoco, se cioe' riuscira' a reggere la botta , anche in caso di sentenze negative, e a non mettere i bastoni tra le ruote all'attuale maggioranza. Anche per Letta si trattera' di uno snodo fondamentale per verificare la tenuta delle larghe intese e per varare alcuni significativi provvedimenti, che potrebbero almeno fargli passare un'estate tranquilla. Letta non e' preoccuppato ma molto attento si', ed anche determinato. Berlusconi e' in attesa...

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi