Josefa Idem si dimette, non sarà sostituita

. Politica

ll ministro dello Sport e delle Pari Opportunità Josefa Idem, olimpionica di canoa, alla fine si è dimessa. La decisione dopo un colloquio di un'ora a palazzo Chigi con il premier Enrico Letta che già ieri aveva fatto capire che non ci sarebbe stata 'indulgenza' politica per chi aveva fatto uno scivolone sull'Ici (soprattutto nel giorno in cui un Tribunale condannava Berlusconi a sette anni per il caso Ruby...). Non sarà sostituita. Letta ha comunicato al presidente della Repubblica Napolitano che le deleghe del ministro dimissionario saranno redistribite ad alcuni colleghi nel prossimo consiglio dei ministri. All'uscita dalla sede del governo della Idem nessuna intervista, solo una dichiarazione scritta: "Quando sono salita dal Presidente Letta avevo già maturato la decisione di dimettermi - ha detto la Idem - ma ho comunque voluto condividere con lui l'attenta valutazione del quadro venutosi a creare ed esporgli la scarsa rilevanza di quanto imputatomi. Confermo quindi le mie dimissioni, augurando buon lavoro al Presidente del Consiglio Enrico Letta al quale rinnovo la mia più profonda stima".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi