F-35: un sì condizionato, per comprarli serve l'OK del Parlamento

. Politica

Dopo un lungo e delicato tira-e-molla la maggioranza ha trovato un accordo sugli F-35, i nuovi aerei da combattimento destinati a sostituire i vecchi Tornado, contro il cui acquisto si sono schierati risolutamente Sel e M5S. La patata bollente che ha provocato non poche fibrillazioni e anche qualche autorevole mal di pancia nel Pd e che rischiava di mettere in forse gli accordi e le alleanze a livello internazionale del nostro paese è stata 'raffreddata' da una mozione di maggioranza votata alla Camera da Pdl, Pd e Scelta Civica. Una mozione che in sostanza non mette in discussione l'acquisto degli aerei da combattimento deciso nel 1998 ma sottopone ad una nuova importante verifica il programma di acquisizione e impegna il governo a non procedere verso ulteriori fasi operative nel progetto F-35 se non dopo tale verifica e comunque sempre con l'avallo del Parlamento che diventa condizione per l'acquisto. Il tutto in un quadro che impegna l'talia, anche in sede Ue, per la crescita della dimensione della difesa comune europea in una logica di condivisa razionalizzazione delle spese. Un "sì ma..." agli F-35 che ricompatta le forze politiche di maggioranza ma scontenta e tanto il partito di Vendola e il movimento di Grillo. La mozione dalla maggioranza sugli F-35 è stata così approvata dalla Camera con 381 sì. I no sono stati 149. In precedenza era stata bocciata la mozione di Sel con 378 voti contrari e 136 voti a favore (il che dimostrerebbe che qualche deputato Pd ha votato contro la mozione di maggioranza). "Per amare la pace, armare la pace: F35 risponde a questa esigenza" ha commentato il ministro della Difesa Mario Mauro. In base agli accordi già sottoscritti negli anni precedenti entro il 2026 le forze armate italiane dovrebbero dotarsi di 90 (la primitiva intesa ne prevedeva 131) caccia bombardieri americani F-35, che qualche problemino hanno accusato in fase di collaudo, per una spesa complessiva di cinquanta di miliardi di euro.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi