Letta, "Maggioranza Ok". Ma su Iva e Imu ancora problemi

. Politica

"L'incontro è andato bene", dice il premier Enrico Letta al termine della riunione di maggioranza a palazzo Chigi (per carità, non si parli di verifica...) che ha affrontato nel metodo e nel merito alcuni dei problemi all'orizzonte del governo: dai più urgenti come l'IVA e l'IMU - su questo argomento Letta ha promesso lo scioglimento del nodo entro Ferragosto - a quelli più di prospettiva come il ddl costituzionale sull'abolizione delle Province dopo la bocciatura del precedente decreto da parte della Consulta, ocome il semestre di presidenza italiana della Ue che scatterà il 1 luglio del 2014. A metà strada il pagamento dei debiti che la Pubblica amminstrazione ha contratto con le imprese (40 miliardi) che potrà avvenire, secondo il premier, a partire dal prossismo autunno anche se il ministro per lo Svuluppo economico Zanonato continua ad essere scettico sui tempi. Problemi però - e sono emersi tutti - per reperire le risorse necessarie per il blocco del pagamento dell'Imu di giugno e per il mancato aumento dell'Iva: bisognerà trovare i soldi nelle pieghe del bilancio 2013 che è ancora "rigido" - e non sarà facile, come insegna l'esperienza in materia di tagli alla spesa pubblica - e che non può ancora godere della "flessibilità" concessaci dall'Unione europea, una flessibilità come premio per i nostri conti in ordine utilizzabile solo dal 2014. "Bene il metodo, andiamo avanti. La riunione di maggioranza è stata molto positiva. C'è un buon rilancio del governo e del programma di governo. E soprattutto c'è questa idea di una road map che vada verso il completamento di 18 mesi di lavoro" il commento alla riunione del premier che ha parlato di clima costruttivo, di maggioranza compatta e di auspicio di una "ntensificazione sistematica dei rapporti tra governo e partiti". "E' una buona road map e un percorso che vede tutte le forze politiche molto convinte e impegnate, io non avevo dubbi, ero e sono ottimista, ancora di più dopo la decisione di ieri dell'unione europea. Siccome siamo sulla strada giusta dobbiamo camminare ancora più speditamente" ha concluso ricordando però che "non sarà semplice trovare la copertura per Iva e Imu...". All'incontro, presieduto dal premier, hanno partecipato i capigruppo delle forze politiche che sostengono il governo, il vicepremier Angelino Alfano, i ministri Fabrizio Saccomanni e Dario Franceschini, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Filippo Patroni Griffi. La prossima riunione della cabina di regia Governo-maggioranza si svolgerà il 18 luglio.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi