Il Pdl non esaspera la bufera, mezza giornata di stop Camere per riflettere

. Politica

La tempesta su Berlusconi, dopo la decisione della Cassazione di riunirsi a sorpresa gai' il 30 luglio, rimane forte e dagli esiti imprevedibili, anche se rientrano i pericoli di una crisi di governo immediata. Il ministro del Pdl Lupi ha cercato di gettare acqua sul fuoco:"L'anticipo della Cassazione non mette a rischio la maggioranza ma la democrazia. Noi continuiamo a fare il nostro lavoro e andiamo avanti". Per mezza giornata sono stati fernati i lavori di Camera e Senato, anche per dare modo ai deputati e senatori del Pdl di riunirsi per decidere sul futuro immediato e non solo. L'aula ha dato il suo via libera alla sopensione  con il si' del Pd. Lega, Sel e grillini hanno invece votato contro. Ed i cinque stelle, al Senato, si sono anche tolti giacca e cravattta in segno di protesta. Poi la protesta si e' fatta colorita con il grido di "Buffoni, servi, schiavi".Salta anche il vertice di maggioranza sul lavoroe fisco, che si sarebbe dovuto svolgere alle 14 a palazzo Chigi, per parlare anche di Imu ed Iva. Il decreto sull'Ilva, che era all'esame di Montecitorio, riprendera' domani il suo  cammino. Si sta dunque ridimensionando la minaccia del Pdl, che aveva minacciato tre giorni di Aventino (coie' di assenza dai lavori del Parlamento), dietro cui si profilava la crisi di governo. Ma sono cominciate a parire da varie parti "assicurazioni" a Silvio. Sara' per tenerlo buono sino all'utltimo? Letta ci ha provato sul piano del programma, confermando l'abolizione dell'Imu sulla prima casa. Bastera? Segnale giuridico quello del presidente di Cassazione, Santacroce : "Nulla vieta ai giudici di decidere il rinvio". Ma alla fine tutto tora sempre a Napolitano, considerato il garante di quelle larghe intese che rischiano di crollare insieme alle riforme e a tutte le, per ora buone intenzioni, per la ripresa economica. Il giorno del big bang si avvicina e non e' detto che il copione sia scontato. Sicuramente e' una sentenza che non riguarda solo Berlusconi, che oggi piu' che nelle sue capacita', deve contare su quella fortuna, che come a volte accade anche per i potenti, l'ha spesso baciato.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi