Grillo: i partiti oggi incassano 91 milioni, "Restituiteli!"

. Politica

"Qui comincia la sciagura del signor Bonaventura...". Inizia così l'ennesimo attacco di Beppe Grillo ai partiti che continuano ad incassare i  soldi del finanziamento pubblico. Partiti invitati perentoriamente a "restituirli". In testa al post il fotomontaggio con il signor Bonaventura che ha il volto di Letta (Bonaventura è il famoso fumetto del Corriere dei Piccoli, un eroe squattrinato che finisce le sue avventure da milionario) che fugge con 91 milioni di euro. "Capitan Findus aveva annunciato la fine del finanziamento pubblico con toni trionfali e prime pagine dei giornali dedicate allo statista del Subbuteo. Aveva, da vero gggiovane amante delle tecnologie, inviato un tweetdal Consiglio dei ministri. La realtà è che i soldi, tanti soldi, i partiti continuano a prenderli. Incluso il pdmenoelle dell'ebetino di Firenze e del Nipote dello Zio. Oggi, 15 luglio, il ministero dell'Economia e delle finanze - scrive Grillo sul suo blog - ha predisposto il pagamento della somma di 91.354.339 euro della rata di "rimborsi elettorali" relativa all'anno 2013. Parte o tutti i soldi truffati ai cittadini ignorando il risultato di un referendum che aboliva i finanziamenti pubblici sono già stati spesi. La rata dei 91 milioni di euro serve anche per saldare anticipi bancari. Le banche non prestano un euro agli imprenditori, ma largheggiano da sempre con i partiti". "Il MoVimento 5 Stelle - conclude l'ex-comico - ha lasciato allo Stato 42 milioni di euro di finanziamento pubblico, i partiti non hanno rinunciato neppure a un euro, ma non rinunciano mai a prenderci per il culo".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Commenti

0 # mogol_gr 2013-07-17 23:16
Beppe Grillo Berlusconi uno dei due é Beppe Grillo.

I commenti sono chiusi