Casaleggio apocalittico: Scoppiera' una rivolta, mai con il Pd

. Politica

Gravi disordini, una vera e propria rivolta, situazioni fuori controllo dal punto di vista dell'ordine pubblico. Insomma uno scenario di guerriglia in un totale caos economico, evidentemente con difficolta' per procurarsi lanche e materie prime. Si tratta di scenari spesso descritti su siti apocaliticci. Ma questa volta a disegnarlo, e' uno che sta in politica, il guru dei 5 stelle, Gianroberto Casaleggio. "Non una guerra civile", spiega in un'intervista a Gianluigi Nuzi pubblicata sul bolg di Grillo, ma una situazione fuori controllo, con gli equilibri sociali completamente saltati. "Mi aspetto - dice ancora -uno choc economico che potrebbe non essere dominato dalla politica". Secondo Casaleggio occorrerebbe subito un ricambio, all'insegna di una "democrazia digitale", che e' molto piu' ampia della democrazia diretta, che si sta ora imponendo. (Cosa vuol dire esattamente? Ndr.) Quanto ai partiti, sono "un'organizzazione. Quindi come tutte le organizzazioni hanno un senso quando vengono create, ma nel tempo devono cambiare o si devono sostituire". Quanto ad un possibile governo con il Pd su richiesta di Napolitano, Casaleggio spazza ogni dubbio, con una risposta tranciante: "Mai. Altrimenti uscirei dal movimento". Casaleggio nei mesi scorsi aveva disegnato anche una sorte di primato assoluto della Rete, come di un giudice supremo. E Grillo di fucili e rivolte ne ha parlato spesso anche lui. C'e' da augurarsi che non abbiano ragione. Ma di certi fermenti, che se germogliano possono facilmente trasformarsi, in chissa' cosa, tipo i film di fantascienza, e' meglio che la politica ed il governo se ne occupino finche' c'e' tempo.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti: