Berlusconi gia' "incandidabile", entro ottobre voto su decadenza da senatore

. Politica

Anche in caso di elezioni anticipate prima del voto dell'aula il Cavaliere non potra' essere messo in lista. Lo sostiene Dario Stefano di Sel e presidente della Giunta delle elezioni di palazzo Madama. E in un'intervista a Radio Capital, spiega: "La legge Severino e' stata gia' applicata alle ultime amministrative nei confronti  di 'Tarzan-Alzetta', che eletto in Campidoglio per Sel, e' stato dichiarato non proclamabile dalla Corte d'Appello". Stefano ha anche annunciato che al massimo entro ottobre l'aula del Senato votera' la decadenza da senatore di Silvio Berlusconi. Pero' il candidato di Sel si e' prima presentato alle elezioni e solo poi e' stato dichiarato inellegibile. E c'e' Nitto Palama, del Pdl e presidente della commissione Giustizia del Senato, che nel caso annuncia una battaglia con tanto di ricorsi. Anche se la Corte d'Appello, qualora il governo dovesse cadere e si arrivasse ad elezioni, decidesse per l'ncandidabilita', sarebbe percorribile un ricorso al Tar, nel cui ambito si possono sollevare tutte le questioni gia' sollevate in giunta. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi