Letta: "Ad ottobre nuova legge elettorale", chi rompe alleanza sarà "punito"

. Politica

Il premier Enrico Letta apre il festa di Comunione e liberazione, che quest'anno benedice le larghe intese, con un messaggio preciso: "A ottobre nuova legge elettorale". E sottolinea: "E' il cambiamento più' urgente da fare". Poi avverte Berlusconi (senza citarlo), "chi rompe farà' i conti con gli italiani". Perché Letta vorrebbe andare avanti con il suo governo, presiedere il semestre europeo spettante all'Italia, ed arrivare almeno a varare le riforme. Ma sa anche bene che l'eventuale e perlomeno per ora scontato si' dell'aula del Senato alla decadenza di Berlusconi da senatore, potrebbe spalancare le porte ad una crisi di governo. Ed in quel caso e' meglio farsi trovare pronti, nel caso si dovesse andare subito ad elezioni. Quindi l'ordine e' : "Cambiare il porcellum". Poi al meeting di Rimini rivendica i risultati raggiunti in poco tempo: "Alla fine del 2011 saliva lo spread, sembrava la fine del mondo, in queste ultime giornate  gli spread sono tornati indietro a prima di quel drammatico momento". Letta ha ricordato le ultime elezioni, "con la richiesta di cambiamento, rispetto alla quale non possiamo essere sordi". Anche una difesa delle larghe intese: "L'incontro non vuol dire che le differenze scompaiono. Fa paura solo a chi e' incerto della propria identità e dei propri valori". Il premier lancia poi un avvertimento: "Non vogliamo minimamente che nessuno interrompa questo percorso che abbiamo cominciato". Ed ancora: "L'uscita dalla crisi e' possibile, a seconda di cosa facciamo noi, se guardiamo il futuro usciremo dalla crisi, altrimenti no. Gli italiani puniranno tutti coloro che interporranno interessi personali a quello comune, che e' quello di uscire dalla crisi". Una parola anche per i giovani: "Non li lasceremo soli, lavoreremo e faremo di tutto perché riescano ad avere le stesse opportunità degli altri giovani europei". Uno dei ciellini gli ha gridato: "Presidente, non mollare, vai avanti" ed un altro gli ha regalato una maglietta con su scrutto: "Io amo l'imprevisto". Divertito Letta ha ribattuto: "Ne ho bisogno, visto quello che succede ogni giorno...".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi