Per il Corriere occorre "Maturità politica", riflessione del Pd e passo indietro di Berlusconi

. Politica

"Maturità politica". E' quella che occorre, secondo il più' autorevole quotidiano italiano, il Corriere Della Sera, per uscire da questa impasse politica, facendo proseguire il suo lavoro al governo delle larghe intese nell'interesse del paese. Il pensiero del quotidiano e' affidato alla penna Di Sergio Romano, che divide di fatto la vicenda in tre punti essenziali e correlati tra loro. Primo, Berlusconi, da uomo "duttile e realista" non può' ignorare che la sentenza della Cassazione, nella parabola della sua vita politica e' "un imprescindibile spartiacque". Secondo: la coscienza dei membri della Giunta sarebbe più' tranquilla se si dimostrassero consapevoli dei rischi di una crisi e dessero "spazio, prima di pronunciarsi, all'esame di certi dubbi sull'applicabilità della legge Severino, che sono stati sollevati anche da giuristi non conosciuti per le le loro simpatie berlusconiane". Poi: "Se accettassero questa riflessione dimostrerebbero, oltre a tutto, che anche la politica ha diritto alla sua autonomia e che non vi e' squilibrio tra i poteri dello Stato la' dove uno trasferisce automaticamente  le decisioni dell'altro nell'area di propria competenza". Terzo: Berlusconi deve svolgere un vero lavoro "socialmente utile". Farsi da parte ed assecondare una normale transizione all'interno del suo partito. "Solo così' - e' la conclusione - potrebbe dare un senso al crepuscolo della sua avventura politica".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi