Napolitano pronto a video messaggio per spiegare il piano B agli italiani

. Politica

Se Berlusconi ha già registrato il suo messaggio di guerra, anche Napolitano sta pensando, anzi lo aveva pensato molto tempo prima di Berlusconi, di fare un messaggio a reti unificate per denunciare la responsabilità di chi ha aperto la crisi e per spiegare le sue mosse successive. Certo non scogliera' le Camere. E la prima ragione, anche se questo non lo dira' e' che vuole che sia questo Parlamento di sinistra ad eleggere il suo successore. Assolutamente vuole evitare il rischio di una possibile vittoria del centrodestra che ribalterebbe le forze in campo, portando al Quirinale un uomo di Berlusconi. Napolitano spiegherà che la situazione economica ed internazionale impongono di andare avanti. Ed allora ecco il piano B, di cui molto si parla, e che nel caso gli italiani ascolterebbero direttamente da Napolitano. Letta sarebbe rispedito alle Camere, prima tappa al Senato, dove la maggioranza traballa, a cercarsi la fiducia, che potrebbe venirgli da un gruppetto di ribelli grillini, da qualche governativo del Pdl ed ovviamente dai quattro freschi senatori a vita. Chiaramente e questo lo direbbe, non sarebbe per Napolitano una soluzione entusiasmante, ma solo il rimedio ad una emergenza politico-istituzionale. Senza pensare agli attacchi che gli verrebbero da un Pdl, ferito a morte, che dopo avere fatto dimettere i suoi ministri, non vedrebbe neppure svolgersi una crisi normalmente con tanto di incarico e di consultazioni. Sarebbe una nuova innovazione costituzionale, che si sa e' molto larga nell'essere interpretata, tanto che a volte non riesce a trovare l'unanimità' nemmeno la Suprema Corte di Cassazione.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi