Napolitano a Berlusconi: "Mantenga la parola, una crisi sarebbe rischiosa"

. Politica

"Abbiamo fiducia nelle ripetute dichiarazioni di Berlusconi di sostegno al governo". E' il pensiero di Napolitano, che trapela da ambienti del Quirinale, dopo l'ennesima giornata vissuta sul filo dal governo delle larghe intese e da Letta, che si trova impegnato nel vertice del G20 a San Pietroburgo, dove unico leader occidentale ha avuto un faccia a faccia con Putin. Napolitano non sta quindi meditando o studiando cosa fare nel caso di crisi. Perché avendo già messo nella massima evidenza che l'insorgere della crisi precipiterebbe il paese in gravissimi rischi, conserva fiducia nella parola data da Berlusconi sull'appoggio al governo. Un estremo appello quello di Napolitano, che potrebbe essere accompagnato da un ulteriore lavoro delle diplomazie del Colle e di Arcore per scongiurare il precipitare degli eventi. Ed anche per evitare il ping-pong di video messaggi da Arcore e dallo stesso Colle, su crisi e responsabilità. Se pero' gli italiani dovessero ascoltare le parole del Cavaliere sulle reti Mediaset domenica o lunedì', dovrebbe essere pronti a sintonizzarsi la sera dopo sui canali Rai, uno qualunque, per ascoltare anche il pensiero di Napolitano e le sue decisioni, che potrebbero essere choc. Le smentite in questi casi fanno parte del gioco, come già avvenuto quando Napolitano smentì il Corriere, che aveva fedelmente anticipato le sue decisioni dello scorso 13 agosto.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi