Letta deciso chiede cambio di passo all'Europa, "Ora la crescita"

. Politica

Un Letta deciso nel prendere il toro per le corna, indicando l'unica vera soluzione possibile, per uscire dalla crisi: "La crescita torni al centro della politica europea". Non ci sono più alibi per il premier, che parlando a New York al Council on Foreign Relations, dopo la vittoria della Merkel, chiede in modo esplicito un cambio di passo: "Serve un nuovo approccio europeo. Se l'Europa e' solo tasse, austerità, recessione, senza nessuna luce in fondo al tunnel, e' impossibile convincere le persone a compiere i sacrifici necessari". Poi annuncia che la nuova legge di stabilita', occasione per "rilanciare la coalizione" prevede un consistente taglio delle tasse sul lavoro, che per l'Italia e' un nodo cruciale e nuovi mezzi per la lotta all'evasione fiscale. Quanto a Berlusconi ha risposto ad una domanda (d'obbligo anche quando e' all'estero): "Devo dire che sono certo che troveremo soluzioni nel rispetto del diritto e sono certo che la stabilita' prevarrà".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi