Berlusconi non andrà in giunta "mera sceneggiata", depositata difesa

. Politica

Ne' Silvio Berlusconi, ne' i suoi avvocati parteciperanno alla giunta delle Elezioni del Senato, che il 4 ottobre voterà la sua decadenza, si tratterebbe di "una mera sceneggiata". Il Cavaliere ha presentato 26 pagine di memoria difensiva sostenendo "nessuna utilità vi potrebbe essere nel partecipare ad un giudizio del quale già preventivamente si conosce la conclusione". Poi chiede: "La giunta sospenda il giudizio in attesa della decisione della Corte europea, presso la quale e' stato presentato un ricorso contro la legge Severino, e che dovrebbe decidere in tempi ravvicinati, ovvero in pochi mesi". Ma Berlusconi sa che comunque la sua decadenza arriverà il 19 ottobre con la decisione della Corte d'Appello di Milano sulla sua interdizione dai pubblici uffici, che probabilmente verra' sancita in tre anni. Perché questa battaglia? E' la domanda che bisognerebbe rivolgere sia a lui che a quelli del pd. Una crisi politico-istituzionale per una manciata di giorni?

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi