Berlusconi: "Pressioni di Napolitano sui giudici del Lodo Mondadori". La replica del Colle: "Delirante"

. Politica

"Mi dicono che Napolitano avrebbe telefonato per avere la sentenza prima che venisse pubblicata". Per poi "forzare la riapertura della camera di Consiglio, con un intervento sui giudici della Cassazione" dopo cinque ore di riunione. E'un esclusiva di Piazzapulita (La7), in un audio catturato durante un'intervista di Berlusconi. Lo scontro tra Cavaliere e Colle e' ormai totale, ad un punto di non ritorno. Lui pensava che Napolitano potesse in qualche modo salvarlo dalle sentenze, per quell'impunita' che pur non sottoscritta, riteneva di essersi guadagnata con la sua rielezione al Quirinale e con il governo delle larghe intese. Ed invece dice di sapere che Napolitano avrebbe effettuato pressioni contro di lui per il Lodo Mondadori. E forse non e' un caso che sia uscita qualche giorno fa sul Giornale la notizia di una cena tra Napolitano, Scalfari e Letta. Notizia data solo dal Giornale. L'accelerazione del Cavaliere dovuta anche a questo?Comunue la replica del Colle non si è fatta attendere ed è durissima: "Quel che sarebbe stato riferito al Senatore Berlusconi circa le vicende della sentenza sul Lodo Mondadori e' semplicemente un'altra delirante invenzione volgarmente diffamatoria nei confronti del Capo dello Stato" fa filtrare l'ufficio stampa del Quirinale. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti: