Napolitano, "Bravo Letta, ora basta col gioco al massacro"

. Politica

E' una nota del Quirinale a chiudere una giornata che molti hanno definito "storica" per la politica italiana. Una nota in cui il capo dello stato, strenuo difensore e primo consigliere di Enrico Letta, elogia la fermezza del premier capace di "vincere la sfida" lanciatagli da Berlusconi, incoronandolo cioè come il vincitore del braccio di ferro con il leader del centrodestra.  Letta ha incassato la fiducia anche alla Camera con 435 sì e 162 no (ma a Montecitorio non si prevedevano sorprese) sottolineando la necessità, ora, di un 'cambio di passo' da parte del governo "perchè il paese ha perso la pazienza". "In seguito alle votazioni del Senato e della Camera sulla fiducia al governo - dice il comunicato del Quirinale -  dall’Ufficio Stampa della Presidenza della Repubblica è stata diffusa la seguente valutazione: l’essenziale è che il governo ha superato la prova, vinto la sfida e innanzitutto per la serietà e la fermezza dell’impostazione sostenuta dal Presidente del Consiglio dinanzi alle Camere. In quanto alla prospettiva che si apre in uno scenario politico in via di mutamento, chiaramente il Presidente del Consiglio e il governo non potranno tollerare che si riapra un quotidiano gioco al massacro nei loro confronti".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi