Il balletto dell'Imu e l'invito alla calma di Napolitano, con il pd che vuole una patrimoniale e il pdl che si oppone

. Politica

Giorgio Napolitano, da Cracovia, ha invitato a non sopravvalutare le polemiche sull'Imu. Poi gli hanno chiesto di Renzi, e se l'e' cavata con una battuta: "Non fatemi entrare nella foresta". Con il pd che vorrebbe rimetterla, anche sulla prima casa, per ripristinare una sorta di patrimoniale e con il pdl, che appena rimasto orfano di Berlusconi, non ne vuole sentire parlare, per non apparire ancora più debole. Ed alla fine Letta tende una mano al giovane Alfano, alle prese con il maremoto in famiglia, e fa ritirare l'emendamento per il pagamento della prima rata. Ora bisognerà' vedere cosa succederà sulla seconda. Ma Maino Marchi, pd in commissione Bilancio, spiega: "Abbiamo avuto rassicurazioni dal governo su una più' netta definizione della futura Service tax, nella direzione di una maggiore progressività, di un'ampia componente patrimoniale e di interventi a tutela delle famiglie in affitto". Daniele Capezzone, uno dei lealisti del pdl, commenta: "Si e' evitato un grave errore da parte della sinistra contro un numero elevato di cittadini, ed un'altra botta al ceto medio non sarebbe stata accettabile". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi