Renzi: "Amnistia clamoroso autogol", saremo sentinelle bipolarismo

. Politica

Un Matteo Renzi, scatenato quanto a battute, si lancia da Bari, nella sua sicura missione per conquistare la segreteria del pd, l'8 dicembre, giorno dell'Immacolata. Per ora sulla sua strada non sono certo ostacoli Cuperlo, Civati e Pittella, che pur concorrono con lui. La sfida vera, si giocherà per chi guiderà il prossimo governo di centrosinistra, ed e' quella con il suo gemello, anche se monozigotamente diverso, Enrico Letta. Subito la bordata su amnistia ed indulto, che sono un "clamoroso autogol", e poi tanto per delimitare il campo da possibile incursioni neocentriste, un paletto preciso: "Saremo le sentinelle del bipolarismo" ed a novembre presenteremo subito una riforma elettorale, sulla base del sindaco d'Italia. Una constatazione: "L'Italia ha perso tempo in questi ultimi vent'anni, ha perso tempo ed occasioni, non accettiamo che ci portino via la speranza". Renzi sa che c'e' una parte del partito che non lo vorrebbe neppure come commesso, e così ci ride su: "Qualcuno pensa che dopo di me c'e' solo il mago Otelma, poi le abbiamo provate tutte. La scommessa che abbiamo di fronte e' dare spazio non alla rassegnazione ma al cambiamento". Servono tre cambiamenti, tuona il sindaco: "L'Italia deve cambiare verso l'Europa, anche il tetto del 3% non e' un tabù, il pd deve cambiare verso l'Italia, ed il terzo, noi dobbiamo cambiare verso il pd". Sul lavoro , un affondo ed un anticipo di programma: "Bisogna cambiare le regole, ed e' possibile, qui non c'e' più libertà di assunzione, prima ancora che di licenziare". Poi, "bisogna cambiare la Bossi-Fini e riformare la custodia cautelare. Insomma molta carne al fuoco, anche se proposte di soluzione neanche l'ombra. Forse alla prossima tappa, il giro per l'Italia di Renzi e' lungo, e Bari e' solo l'inizio. Quanto al governo, Renzi tiene sulla graticola Letta: "Se farà le cose utili lo sosterremo, altrimenti no". Una battuta per riassumere: "Sui carri non si sale, si spingono". Capito amici e compagni?

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi