Miss Italia contro la presidentessa Bodrini: "Ne' nude, ne' mute"

. Politica

La presidentessa Laura Bodrini una sua battaglia l'ha già vinta, quella di vedere depennare dai palinsesti Rai la storica manifestazione di Miss Italia. Ma farsi ammirare e giudicare per l'aspetto fisico, e' una limitazione per la donna? Non la pensano così le 186 finaliste di Miss Italia, che a Jesolo, si sono presentate tutte insieme, indossando una maglietta bianca con scritto: "Ne' nude, ne' mute", rivendicando ala loro libertà. Un messaggio chiaro ed una risposta alla Boldrini, che aveva affermato: "Solo il 2% delle donne in tv esprime pareri. Il resto e'muto e svestito". E così' l'organizzatrice Patrizia Mirigliani ha spiegato l'iniziative, che ha portato a una Miss Italia, fuori stagione: "Noi donne abbiamo subito un'ingiustizia da parte di altre donne. Ma abbiamo saputo reagire ed ora andiamo avanti". E non e' il primo scontro innescato dalla Boldrini sul ruolo delle donne. Perché' potrebbero protestare anche quelle signore che preparano la cena a marito e figli e magari la portano pure in tavola. Come si ricorderà la Boldrini ha chiesto la sospensione degli stop pubblicitari, che riportavano scene simili, perché non compatibili con il ruolo di donna. Quelle del focolare domestico, così' come le miss, proprio non piacciono alla presidentessa. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi