"Regalo" di Natale per Berlusconi, nuovo processo Ruby 3, possibile sequestro conti corrente e arresto

. Politica

Per Silvio Berlusconi i guai giudiziari non finiscono mai. Dopo il regalo anticipato di compleanno con la condanna per frode fiscale, questa volta, per Natale e' in arrivo un latro "regalo" dai giudici di Milano. Un processo nuovo di zecca, il Ruby-ter per corruzione in atti giudiziari, con l'accusa di avere corrotto i testimoni del primo processo Ruby insieme ai suo avvocati Ghedini e Longo, che rischiano la carriera. Il processo si aprirà quando saranno presentate le motivazioni delle condanne di Berlusconi a 7 anni per concussione e prostituzione minorili (primo grado in attesa d'Appello), di Lele Mora, Emilio Fede E Nicole Minetti, per favoreggiamento alla prostituzione. Le motivazioni del processo Ruby, quello riguardante il Cavaliere, arriveranno entro il 22 novembre, quelle del Ruby bis entro il 3 dicembre. E come diceva Andreotti pensare male e' peccato, ma qualche volta ci si azzecca. Perche' le motivazioni, già pronte, ed annunciate ritardano? Forse qualcuno pensa che sia meglio renderle note quando Berlusconi sarà' decaduto da senatore, e non avrà più scudi? Potrebbe scattare una domanda d'arresto? D'altronde a favore di un'eventuale richiesta della procura potrebbe esserci tutti e tre i requisiti richiesti: pericolo di fuga, di inquinamento delle prove e di reiterazione del reato. Intanto potrebbe scattare il sequestro dei conti correnti dai quali partivano i pagamenti per le ragazze. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi