Alla Leopolda dalla vespa alla 500, per Renzi meglio Porcellum del proporzionale

. Politica

La missione e' sconfiggere chi vuole un ritorno al proporzionale, "gli faremo passare la voglia", il commento di Renzi. E così alla Leopolda ricordando l'Italia che fu, con tanto di vespa, della mitica 500, e la bicicletta di Bartali per un tuffo nello sport del passato e di epiche imprese, il giovane sindaco, versione "Renzarelli" se ne sta sul palco, seduto ad un tavolo, doventi al microfono anni 60 stile dj Happy days, raccogliendo applausi. E' presente anche il segretario Epifani, quasi a sancire la pace, ad ascoltare D'Alimonte sulla legge elettorale. Una smorfia di imbarazzata approvazione,di Renzi, quando il politologo, afferma: "Se non si fa una buona riforma elettorale, meglio il Porcellum". Ma i numeri in Parlamento per la riforma alla Renzi, vale a dire doppio turno per un maggioritario secco, non ci sono. "Una riforma del genere - spiega D'Alimonte viene impedita dalla voglia di proporzionale, che c'e' nel pd, nel pdl e tra i cinque stelle, per non parlare di Casini e soci...". La conclusione alla Grillo e' : "Tanto Matteo vince anche con il Porcellum", poi penserà lui a cambiare la legge elettorale. Ed il tutto mentre Napolitano si sta affamando per convincere tutti ad un riforma, che in realtà nessuno vuole. Tutti vogliono, prima vincere, per poi potere essere arbitri di una nuova legge elettorale. E sottotraccia, ma non più' di tanto, continua il braccio di ferro Letta-Renzi. Il sindaco in tv spiega: "Lui usa il cacciavite per piccoli ritocchi, io preferisco una ruspa per fare una rivoluzione". E L'italia del passato serve proprio per dare uno slancio verso un Italia del futuro. Per questo non ci sono bandiere, non ci sono simboli del pd. "Non e' un'iniziativa del pd, e' un'iniziativa che parla anche  ad altri mondi", spiega Renzi. Interventi brevi di appena quattro minuti, per fare parlare tutti. Epifani afferma: "Torniamo alla libertà' di scelta. Serve un progetto per il futuro", mentre Fassino dice: "Voglio una sinistra che non abbia paura, vogliamo vincere".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi