Cancellieri non indagata, atti a Roma ma rumors di dimissioni

. Politica

Enrico Letta continua ad appoggiarla e cosi' tutto il governo ed il centrodestra, ma il pd e' spaccato con Renzi in testa a chiedere le dimissioni, anche se a malincuore, perché e' una "degna persona ed una brava ministra" che pero' ha sbagliato. Così' domani i deputati del pd si riuniranno per discutere e decidere in vista del voto di mercoledì alla Camera sulla mozione di sfiducia, presentata dai grillini. Ovviamente se dal pd non verra' un appoggio compatto, la ministra si dimetterà prima del voto. Da Torino i pm fanno sapere, che almeno per ora, non ci sono indagati e che gli atti saranno trasmessi a Roma. La Cancellieri dunque non e' accusata di avere reso false dichiarazioni davanti al procuratore di Torino, che l'aveva interrogata sui suoi rapporti con la famiglia Ligresti. Saranno quindi i magistrati rimani a dovere valutare se vi siano oppure li estremi per ingannare il ministro. Molti i rumors di dimissioni anche se Letta ha confermato la fiducia nel Guardasigilli, a meno di novità'.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi