"Sistema prostitutivo ad Arcore, Berlusconi regista del bunga bunga, con capacita' a delinquere compra i testimoni"

. Politica

Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image 'images/articoli/personaggi/berlusconi9.jpg'
There was a problem loading image 'images/articoli/personaggi/berlusconi9.jpg'

"L'ex premier Berlusconi fece sesso con Ruby, allora minorenne, essendone consapevole, in cambio di ingenti somme di denaro e di altre utilità quali gioielli. Il tutto nell'ambito del sistema prostitutivo di Arcore". In più "deve ritenersi" che che il premier intervenne "pesantemente sulla libertà di autodeterminazione del capo di gabinetto e, attraverso il superiore gerarchico sul funzionario in servizio quella notte in questura al fine di tutelare se stesso, evitando che Ruby svelasse l'attività di prostituzione". Nel tutto Berlusconi era il regista delle "esibizioni sessuali delle giovani donne", che dava il via al "bunga bunga, in cui le ospiti di sesso femminile si attivavano per soddisfare i desideri dell'imputato, ossia per fargli provare piaceri corporei". Ed ancora "balli con il palo da lap dance, spogliarelli, travestimenti e toccamenti reciproci" erano solo un "preludio" a cui faceva seguito la notte di Arcore con Berlusconi in promiscuità' sessuale, ma soltanto per alcune giovani scelte personalmente dal padrone di casa tra le sue ospiti femminili". E' il racconto hard contenuto nelle motivazioni della quarta sezione penale per del Tribunale di Milano che ha condannato il Cavaliere a 7 anni. Uno per induzione alla prostituzione minorile e sei per concussione. Tutte, o quasi,  le motivazioni sono accompagnata dal "Si desume" o dal "Deve ritenersi", che si accompagnano al "Non poteva non sapere" dell'altro processo sui diritti Tv, nel quale Berlusconi e' già stato condannato in via definitiva a 4 anni. Che nel caso le accuse di oggi venissero confermato negli altri due gradi di giudizio, arriverebbero a 11 anni. In attesa di Napoli dove Berlusconi andrà a processo per corruzione in atti giudiziari. Ma le motivazioni aprono anche un ennesimo fronte, sempre per corruzione in atti giudiziari, ovvero per avere pagato i testimoni. Ed infatti molte delle motivazioni partano dal presupposto che ci siano state delle false testimonianze, lautamente pagate, a partire da Ruby, che ha dichiarato di non avere mai avuto rapporti sessuali con il Cavaliere. "Berlusconi - dicono i giudici - ha una capacita' a delinquere, consistita nell'attività sistematica di inquinamento delle prove, corrispondendo a Ruby e ad altre testimoni ingenti somme di denaro". A questo punto e' sicuro l'apertura di un nuovo processo il Ruby ter. Ma c'e' di più, perché  i giudici sottolineano l'inquinamento delle prove, che come il il pericolo di fuga e la reiterazione del reato, possono portare all'arresto immediato. E dal 27 novembre sera, giorno del voto,peraltro scontato, sulla sua decadenza, non avrà più nessuno scudo. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi