Per rinviare la decadenza Berlusconi tira fuori le 'carte americane'. Ultimo appello a Pd e M5S

. Politica

Per rinviare il voto sulla sua decadenza da senatore Silvio Berlusconi tira fuori le 'carte americane' e rivolge un ultimo appello al Pd e ai grillini: "Riflettete, decidete per il rinvio sulla base dei nuovi documenti, altrimenti potreste pentirvene coi vostri figli". Un appello già caduto nel vuoto: niente da fare con M5S e niente da fare anche con il Pd che vede il Cavaliere ormai avviato in una "fase eversiva" e conferma che il voto a palazzo Madama ci sarà il 27, tra 48 ore. In una conferenza stampa presso la sede di Forza Italia l'ex-premier ha parlato dei nuovi documenti in arrivo dagli Stati Uniti e annunciato che altre carte stanno per arrivare da Hong Kong e Irlanda I documenti consistono in un'intercettazione e un accertamento del fisco Usa sull'ex socio occulto Frank Agrama, che scagionerebbero il Cavaliere da ogni accusa. "Contiamo di avere 12 testimonianze - ha spiegato Berlusconi ai giornalisti - di cui più della metà, credo 7, completamente nuove" per avanzare la richiesta di revisione del processo presso la Corte d'appello di Brescia. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi