Berlusconi: addio alle larghe intese alla vigilia della decadenza, con un tintinnio di manette

. Politica

Silvio Berlusconi e la sua nuova Forza Italia hanno deciso, addio alla larghe intese. Berlusconi passa, armi e bagagli all'opposizione e voterà contro la legge di stabilita'. L'annuncio e' stato dato in conferenza stampa dal capogruppo di FI, alla Camera, Renato Brunetta e dall'altro nuovo capogruppo al Senato, Paolo Romani. Gia' il Cavaliere se ne era uscito: "Questa legge e' solo per la stabilita' delle poltrone", e non aveva nemmeno accolto l'invito di Barroso, a votare la manovra economica. Berlusconi parlerà domani, ma non in Senato, anche per non sentirsi dire a fine seduta dal presidente Grasso: "Prego si allontani dall'aula, non e' più' senatore". Parlerà in piazza ed in serata andrà dall'amico Vespa per spiegare al mondo le  sue ragioni. Brunetta ha spiegato: "Ci siamo sentiti emarginati, buttati fuori dalla maggioranza, ma abbiamo continuato a inseguire il governo alla ricerca di un confronto". Poi: "Il maxiemendamento e' del tutto inaccettabile". Ancora: "La legge di stabilita' e' sbagliata, costruita male e discussa peggio". Ora bisognerà' vedere se con il cambio di maggioranza, ci sarà' almeno un nuovo dibattito con relativo voto di fiducia, o se Letta e Napolitano, faranno finta di niente. Quello di domani in piazza, per il Cavaliere sarà solo l'inizio, ma intanto dice di respirare nel suo partito aria migliore: "E' bello vedervi tutti qui, alla riunione dei gruppi. E poi, adesso si ha un bel vantaggio ad essere un po' di meno, ora sono tutti simpatici, prima non si poteva dire la stessa cosa". Ma Berlusconi sente nell'aria da domani, quando non sarà più' senatore, un tintinnio di manette, tanto che potrebbe cambiare compagnia: "E' in atto una gara di velocità tra le procure di Napoli e di Milano a chi mi agguanta prima". E' probabile che commenti in diretta da Vespa l'esito della decadenza, con votazioni che iniziano alle 19. "Speriamo che vada tutto bene - ha commentato - altrimenti vuol dire che mi verrete a trovare a San Vittore".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi