Renzi: squadra rosa, legge elettorale priorità e fa Mike Bongiorno...

. Politica

Per la prima volta nella sua storia il pd ha una squadra rosa. Renzi, nella sua prima da segretario, ha scelto per la segreteria 7 donne e 5 uomini. Ha subito detto chiaro che la priorità e' una nuova legge elettorale, e non le altre riforme come vorrebbero Letta e Napolitano: Anche se ha precisato che il ritiro della fiducia non e' all'ordine del giorno, l'obiettivo e' un governo che "lavori non che cada". Poi ha rivolto un pensiero affettuoso, a quel Mike Bongiorno, che anni fa lo aveva ospitato giovanissimo in un suo quiz. Cosa chiederà' a Letta? "Un piano per il lavoro, il taglio ai costi della politica, un'idea nuova d'Europa. Sono tre cose. Scelga lei. Faccio come Mike Bongiorno, che purtroppo manca a tutti noi". Ecco la squadra, eta' media 35 anni: Luca Lotti (responsabile organizzativo), Stefano Bonaccini (enti locali), Filippo Taddei (economia), Davide Faraone (welfare e scuola), Francesco Nicodemo (comunicazione), Maria Elena Boschi (riforme), Marianna Madia (lavoro), Federica Mogherini (Europa), Bebora Serracchiani (infrastrutture), Chiara Braga, Pine Picierno (legalità'), Lorenzo Guerini (portavoce segreteria). Bersagliato da domande e flash, sorridendo ha detto: "Ma e' sempre così'?". Prima un blog, con il refrain di Ligabue: "E' l'ultima occasione, gli italiani non ce ne daranno più'. Quando milioni di italiani vanno a votare come e' successo ieri, non ci sono piu' alibi per nessuno, questa volta il cambiamento sarà' vero". Per il giovane rottamatore "non c'e' un minuto da perdere". A proposito di segnali Renzi ha sottolineato la nomina di Marianna Madia, che ha un figlio piccolo di tre anni e ne aspetta un altro: Una giovane donna con un figlio piccolo e in attesa di un altro che si occuperà' diu lavori, non e' una notizia?".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi