Festa di Natale per 3mila detenuti, usciranno ma Letta, ottimista, assicura per tutti "Nessun pericolo per i cittadini"

. Politica

In 3mila usciranno per fare il santo Natale a casa, che saliranno a 7mila detenuti se si considerano le misure già emanate dal governo. Ma Letta, molto ottimista, mette la fiducia su tutti quelli che andranno liberi: "Nessun pericolo per i cittadini". Che si sentiranno molto tranquillizzati dalle parole del premier, visto che proprio sotto Natale si stanno moltiplicando, furti, rapine scippi. Naturalmente ci sarà qualcuno particolarmente pericoloso, come i Corona ed i Lavitola, che, per la tranquillità' della società, rimarranno in carcere. Certo il sovrappopolamento carcerario e' un bel problema, non degno di uno stato civile, ed in questo ha ragione Napolitano. Ma la scommessa di Letta e' forte. Tutti reinseriti. Poi tossicodipendenti a casa o in centri di cura. Ma si sa purtroppo che per procurarsi la roba in molti non esitano a scippare o rubare.  Si cercherà di ricorrere al braccialetto elettronico, per quelli agli arresti domiciliari. Il problema e' che non ce ne sono e che quei pochi che sono stati attivati hanno dato una pessima prova. E gli stranieri che verranno liberati, viene assicurato, saranno identificati. Perché' prima che cosa facevano, li ringraziavano e li salutavano con un arrivederci. Ma la giustizia può consolarsi. La Cancellieri ha anche annunciato norme per rendere più veloce il processo civile.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi