Renzi vuole la "svolta" in 2-3 mesi, se no "faccio la fine di Veltroni"

. Politica

Renzi pensa, e non da ora, di avere a disposizione 2-3 mesi per segnare "una svolta" nel pd, per "imprimere un cambiamento", altrimenti "rischio di fare la fine di Walter, che con tutto che aveva stravinto le primarie, ha subito un logoramento quotidiano". E Veltroni e' uno dei "vecchi" che il giovane sindaco stima di più', anche perché' fu proprio lui volere nel 2008, quel pd a vocazione maggioritaria, che piace al sindaco. Ed e' dalle legge elettorale che Renzi vuole ripartire al più' presto, magari con un Mattarellum rafforzato, con tutte le possibili varianti per iurcsire a raggiungere un'intesa, la più' larga possibile. Chi lo conosce bene dubita che Renzi possa presentare una proposta, senza avere già' in tasca un consenso ampio. Al sindaco non sta particolarmente simpatico il ministro Quagliariello, che mette continuamente bocca sui sistemi elettorali. "Lui una legge non la farebbe mai". Meglio che il governo si occupi di lavoro, trasferendo in un decreto "il job act", che lo staff del pd sta già scrivendo. Ma e' un po' tutto il Nuovo centrodestra a non ispirare fiducia. Come dimostra l'ironia con la quale la Boschi commenta le aperture di Alfano sulla legge elettorale: "Noto che ha avuto quello che noi avvocati chiamiamo un ravvedimento operoso...". Ma forse la partita più' delicata e' quella di un rimpasto di governo, che il pd vorrebbe, ma che invece non piace al duo Letta-Napolitano. Sarebbe l'occasione per Renzi di mettere la sua impontra sulla squadra doìi governo, togliendo alcuni alfaniani, troppi begli attuali rapporti di forza e qualche "sgradito", a cominciare della Cancellieri. Ma anche la Bonino e Saccomanni sono a forte rischio. Con l'entrata di personalità' anche della cosiddetta "società civile". Nel tutto e' possibile la ripresa di venti di crisi, con la legge elettorale, ancora non riformata, a fare da paravento. Ma si sa se c'e' l'accordo una nuova legge elettorale si può' fare in 15 giorni, perché non e' una riforma costituzionale, ma va semplicemente votata come tutte le leggi. E con una corsia preferenziale i tempi potrebbero essere davvero brevi. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi