An, torna il simbolo (insieme a quello di Fratelli d'Italia)

. Politica

Era in frigorifero dal 2009, quando An confluì nel Popolo delle Libertà sciogliendosi e si consacrò il matrimonio tra Berlusconi e Fini. Ora torna per le prossime elezioni, sicuramente quelle europee del 25 maggio 2014. ll simbolo di Alleanza Nazionale con la fiamma tricolore torna sulle schede 'accoppiato' a quello di Fratelli d'Italia. Lo ha deciso la Fondazione An proprietaria del brand.  "Sì è riunito oggi il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Alleanza Nazionale - spiega una nota - che ha deliberato senza voti contrari (8 favorevoli e 2 astenuti) di rendere operativa la decisione presa il 14 dicembre 2013 dall'Assemblea plenaria della Fondazione stessa che autorizza l'utilizzo, in tutto o in parte, del simbolo di Alleanza Nazionale unitamente a quello di Fratelli d'Italia per le elezioni che si terranno nel 2014". La notizia è stata data da Ignazio La Russa, Giorgia Meloni e Gianni Alemanno. An nacque nel gennaio 1994 come formazione elettorale composta dal partito post-fascista Movimento Sociale Italiano-Destra Nazionale e da altre personalità ed associazioni minori d'area. Nel primo congresso nazionale del gennaio 1995, con la cosiddetta svolta di Fiuggi voluta dal leader del partito Gianfranco Fini, scioltosi il MSI-DN, AN si è riconosciuto sulle posizioni della destra classica occidentale di stampo conservatore. Nel 1994 l'Msi (poi An) si allea con Forza Italia nel Polo del Buon Governo, nel 1995 e fino al 2000 l'alleanza cambia nome: Polo delle Libertà. Dal 2000 al 2008 diventa Casa delle Libertà e infine Popolo delle Libertà nel 2008-2009, anno in cui An si scioglie. Nel congresso di scioglimento svoltosi nel 2009 il patrimonio culturale e immobiliare e quindi anche il simbolo della Fiamma furono affidati a una una fondazione di diritto privato, costituitasi nel 2011.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi