Renzi prepara una rivoluzione fiscale, via tassa sulla prima casa e 45 mld di tasse in meno

. Politica

Una vera e propria  rivoluzione fiscale, con l'abolizione dell'Imu sulla prima casa a partire dal 2016. una riduzione complessiva di tasse per 45 miliardi e senza aumentare il debito. Questa l'enorme promessa, sicuramente per lui la più impegnativa, visto che di quanto promesso, non ha certo mantenuto tutto, fatta da Matteo Renzi all'Assemblea del Pd a Milano. "Mi impegno ad attuare nei prossimi cinque anni - le sue parole - una riduzione delle tasse che non si e' mai vista in questo paese. Sara' una rivoluzione copernicana. Porteremo via l'imposta sulla casa dal 2016, riduzione degli scaglioni ed altro. Manderemo un messaggio: il Pd non e' più il partito delle tasse. Forse non lo siamo mai stati, anche se per l'opinione pubblica non e' così". Ed ancora "toglieremo anche l'Imu agricola, poi nel 2017 interverremo anche su Ires ed Irap e nel 2018 sugli scagioni Irpef e sulle pensioni". Tutto bene, basta che prima le pensioni non le tagli… "In sette mesi abbiamo cambiar molto, ma abbiano ancora fame", il messaggio del premier che dice anche: "Rifarei il patto del Nazareno altre 10, 100 volte".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi