L'Europa o meglio i tedeschi vogliono "punire" gli italiani che credono nel mattone e spunta anche un'euro tassa

. Politica

Tanti, molti i problemi che l'Europa si trova ad affrontare ed ai quali dimostra di non essere preparata per trovare soluzioni che siano accettate da tutti. Dagli immigrati, dove prevalgano spudoratamente gli interessi dei singoli Stati, tenendo in poco conto quello che dovrebbe essere uno spirito comune ai "salvataggi", tipo quello per la Grecia, dove la spaccatura tra falchi e colombe appare evidente. Sulla tasse per la casa la Germania in prima fila e' contraria che in Italia si abolisca l'Ima sulla prima casa. La spiegazione ufficiale e' affidata al lettone Valdis Dombrovskis, vicepresidente della Commissione: "Noi suggeriamo in genere agli Stati di non ridurre le imposte sugli immobili, perché non riteniamo sia un tipo di tassa che vada a decremento della crescita". Dambrovskis e' "uomo" di Berlino e non parla certo a caso. Ma c'e' anche un altro motivo più sottile e indicibile. Gli italiani sono tra i paesi europei quelli che più hanno investito i loro risparmi nel mattone e ci sono più proprietari di casa in Italia che in Germania. Cosa che fa arrabbiare non poco i "ricchi" tedeschi. Che studiano anche la possibilità di una nuova tassa, un'eurotassa per il bilancio della Ue. Il piano avrebbe, come riportato dalla stampa tedesca, l'autorevole sostegno del ministro delle Finanze di Berlino, il falco Schaeuble, quello che voleva tenere per cinque anni la Grecia fuori dall'euro per salvaguardare la costruzione europea. Così da noi oltre al fisco ed ai prelievi di Regioni e Comuni si dovrebbe aggiungere anche il balzello europeo. Sarebbe la disfatta dei partiti che difendono l'Europa ed un trionfo per i populisti che si appellano ai sentimenti nazionalistici. Magari i tedeschi vorrebbero inasprire ancora un pochino l'Imu, visto che non porta ad un decremento della crescita...

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi