Rai: Monica Maggioni presidente, Renzi "Un bel Cda". Ma scoppia il caso dei pensionati...

. Politica

Monica Maggioni, attuale direttore di Rainews24, è stata designata dal governo come presidente della Rai. Il nome della giornalista - sembra gradito anche a Berlusconi - è stato avanzato dal ministero dell'Economia all'assemblea degli azionisti. Ventiquattro ore dopo la nomina da parte della Vigilanza dei sette membri di sua competenza del nuovo Consiglio d'amministrazione di viale Mazzini, si avvia a definizione il ricambio di tutti i vertici della tv pubblica. Ora la Maggioni dovrà superare lo scoglio dell'approvazione della sua nomina a presidente da parte della Vigilanza, cosa che dovrà avvenire forse già domani con la maggioranza dei due terzi, 27 voti su 40. Ma Renzi non sembra preoccupato: oggi ha definito "un bel Cda" il nuovo consiglio di amministrazione, dove sono stati nominati soprattutto "esperti di comunicazione, di sinistra, di centro e di destra". "Dov'è lo scandalo? Non astrofisici ma esperti di comunicazione..." ha commentato il premier rintuzzando le critiche sul nuovo Cda Rai e difendendo le scelte effettuate. "Lottizzazione?": un rinnovo del Cda da parte della Vigilanza in base alla vecchia legge Gasparri - ha detto Renzi - doveva per forza tener conto delle scelte dei gruppi politici. Intanto però è scoppiato il caso dei pensionati nel nuovo Cda Rai: quattro su sette (Guelfi, Freccero, Mazzuca e Diaconale) sono in quiescenza e la legge vieta che pensionati possono essere nominati in ruoli dirigenziali in società controllate dallo Stato, a meno - questa eccezione è prevista - che lavorino gratis e per non più di un anno. "Si sta lavorando per risolvere la questione" ha commentato Renzi. Nelle more Carlo freccero, sostenuto da Grillo e votato da Sel, ha già detto che lui "pur di fare un dispetto a Renzi e alla Madia", è disposto a lavorare gratis e anche di notte...

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi