Governo scioglie Ostia e mette Gabrielli "badante" di Marino che fa l'offeso e rimane in America

. Politica

Tutto come previsto, il governo si e' riunito, il ministro dell'Interno Alfano ha svolto la sua relazione su Mafia Capitale, no allo scioglimento del comune di Roma, ma solo del X Municipio,quello di Ostia. Ed il comune di Roma finisce pero' sotto tutela con il prefetto franco Gabrielli che viene indicato come "badante" di Marino per il Giubileo prossimo, venturo. E lui Marino fa l'offeso e se ne rimane ai Caraibi o quantomeno in America snobbando gli ultimi accadimenti, funerali Casamonica compresi. Il Giubileo comincerà tra tre mesi ed i problemi sono molteplici, primo tra tutti ovviamente la sicurezza con il pericolo terrorismo sempre in agguato. Ma non ci saranno risorse aggiuntive nelle casse di Roma e questo complica le cose. Alfano ed il sottosegretario De Vincenti ( un Pd tanto per mettere un po' sotto "tutela" anche lo stesso ministro degli Interni) hanno parlato dopo il Consiglio dei ministri. L'ordine di scuderia dettato da Renzi (che aveva già provveduto ad una tutela politica di Marino con il rimpasto coordinato dall'ormai fido Orfini, una volta della sinistra del partito))era quello di evitare la parola "commissariamento", Nessun commissariamento c'e' un ruolo di modello operativo del prefetto di Roma sul modello del prefetto di Milano per Expo, ha spiegato il Pd De Vincenti. in realtà' Gabrielli dovra' elaborare un cronoprogramma degli interventi di bonifica dell'amministrazione. Marino sarebbe vincolato a concordare con la prefettura la riorganizzazione dei dipartimenti. Quando finalmente Marino tornerà se vorra restare dovrà fare bel viso a cattivo gioco. E solo per guadagnare qualche mese, perché sembra inevitabile che anche a Roma si andrà a votare in primavera insieme alle altre grandi città.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi