Lodo "salva" riforme e "salva" Pd, arrivano i "consiglieri-senatori". Domani suggello in direzione Pd?

. Politica

L'intesa sulle riforme, con la pace tra Renzi e la sua sinistra, sembra a portata di mano, con il lodo salva Riforme e soprattutto salva Pd, trovato dalla Boschi e dalla Finocchiaro dopo un estenuante trattativa con la minoranza. Il lodo, sulla base della proposta di Tonini,  prevede  un listino di consiglieri regionali-senatori, promossi a palazzo Madama nel comma 5 dell'art.2. Cioè un punto non già approvato in copia conforme e quindi emendabile senza la necessita di un'ulteriore lettura. Quello sempre voluto da Renzi insieme alla non rimessa in discussione della legge elettorale, approvata in via definitiva. Renzi appare soddisfatto perché la sua sarebbe una doppia vittoria, sulle riforme ed all'interno del partito. Comunque prudentemente avverte  a scanso di possibili trappole: "I numeri in ogni caso li abbiamo". C'e' anche un po' d'ironia da parte di alcuni renziani: "Si sono accorti che così andavano a sbattere, cosa avrebbero fatto i Comitati per il No?". Secondo l'accordo i 100 di palazzo Madama saranno eletti in un listino separato quando si vota per le regionali. Arrivano insomma i "consiglieri-senatori". Questo doppio nome rimanda ad una doppia funzione. Un lodo che prevede i futuri 100 inquilini di pallazzo Madama eletti in un listino a parte al momento de voto regionale (quindi scelti dai cittadini, come vuole la minoranza dem), ma non saranno stipendiati dal Parlamento, non daranno la fiducia al governo. Restano come espressione dei territori e non serviranno a riequilibrare un presunto strapotere di quella che rimane di fatto l'unica Camera. Saranno solo dei consiglieri. Non proprio un museo istituzionale ma quasi. Un camera praticamente di rappresentanza, una volta che sarà abolito il bicameralismo, punto fondante di tutta la storia dell'Italia repubblicana. Nulla sarà come prima, in meglio in peggio? Sara' la storia futura a decidere.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi