Riforme: C'e' l'emendamento della pace. Bersani "Successo Pd avanti senza strappi". Renzi schizza nei sondaggi, in maggioranza solo "posti in piedi"

. Politica

Nella notte la maggioranza ha raggiunto un accordo sull'elettività dei senatori. L'emedameto della "pace" che spiana la strada alla riforma che verra' approvata entro ll 15 ottobre. Ma l'accordo e' totale e riguarda anche altri due emendamenti, uno sulle funzioni del Nuovo Senato e l'altro sui due giudici costituzionali di spettanza di palazzo Madama. E' bufera sulla Lega Nord con Calderoli che folcloristicamente ha presentato 82 milioni di emendamenti su dvd. SoddisfattoPierluigi Bersani, che guidava la pattuglia dei dissidenti: "Gli elettori scelgono i senatori Questo e' il principio costituzionale.I dettagli li vedremo nella legge elettorale", ed aggiunge: "E'un bel successo delPd, e spero che questo clima nuovo tutti assieme e senza più strappi si possa lavorare ancora per perfezionare la riforma". Ora la minoranza sovra ritirare i suoi 17 emendamenti. L'accordo e' stato raggiunto sulla base del lodo Tatarella, il deputato di An scomparso, cioè con la designazione in un listino dei senatori da parte dei cittadini durante le elezioni regionali e con la loro nomina successivamente da parte del coniglio regionale. I nuovi senatori saranno individuati - recita l'emendamento della "pace" - "in conformità alle scelte espresse davi elettori per i candidati consiglieri in occasione del rinnovo dei medesimi organi, secondo le modalità stabilite dalla legge". Renzi può dire di avere vinto la guerra senza sparare un solo colpo. Una condotta da saggio confuciano resa possibile dalla pochezza della linea alternativa e dalla nessuna voglia del Parlamento di andare a casa immolato sull'altare del "disegnato-indicato". E se Bersani dice: "Ora fare a chi vince e chi perde sarebbe infantile", rispondono i sondaggi che vedono schizzare come d'incanto Renzi dal 32 al 39%. Aveva ragione il senatore calabrese Naccarato, vecchio amico dell'acuto Cossiga, che aveva profetizzato, quello che si sta realizzando: "Nella maggioranza ormai solo posti in piedi".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi