Renzi, vicino al 40%, prepara evento a fine Expo a riforme approvate. Verdini il "preferito"

. Politica

Renzi sale nei sondaggi e sale al 34%, sempre più vicino al dato delle europee, che con il 40% lo farebbe vincere al primo turno senza ballottaggio. E che i voti possano aumentare alla vigila delle urne lo dimostrano anche i sondaggi appunto per le europee, che lo davano pari pari ad ora. Poi Renzi alle politiche vorrebbe andarci presumibilmente nel 2017 dopo avere reso operative le riforme, con tanto di referendum confermativo. E tutto lascia presupporre una sua ulteriore crescita, magari accompagnata anche da quella economica. Non si può dire che il premier non sfrutti tutto per allargare il suo consenso. Così sta preparando un evento a Milano con le "eccellenze italiane", per il 31 ottobre, la fine dell'Expo. Una Convention per esaltare "l'Italia che funzione" e rispondere ai gufi che dicevano: "Chi volete che ci vada". Intanto Renzi si gode il buon momento e guarda contento ai numerosi nuovi arrivi di parlamentari pronti a votare le sue riforme. In Parlamento dispone di più forni, con varie anime del centrodestra che hanno finito per convergere su di lui. Creando anche qualche gelosia. In primis quella di Alfano, che si sente il fiato sul collo di Verdini. Tanto da spingerlo a fare saper delle lodi ricevute da Renzi in Consiglio dei ministri: "Vi ringrazio per il decisivo sostegno che state dando sulle riforme". Che sa tanto di "State sereni…", ovviamente in vista delle prossime elezioni politiche. Anche perché Alfano dispone di un truppa inquieta, che in maggioranza sa che non sarà' ricandidata, di pochi voti (i sondaggi lo danno intorno al 2% in calo) e sopratutto con l'handicap che una sua alleanza con il Pd farebbe perdere e non guadagnare voti a Renzi. Di più Matteo non ha mai amato Angelino, mentre vuole bene e stima l'altro fuoriuscito del centrodestra Denis Verdini. Pronto a fare la lista "Moderati con Renzi", senza nulla quasi pretendere. Se vorra' avere una gamba destra, appare molto probabile che Renzi scelga quella più comoda ed anche meno imbarazzante con la sua sinistra, sempre che rimanga. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi