Renzi: "Evitiamo una Libia-bis", Putin e Obama collaborino contro terrorismo

. Politica

Matteo Renzi, anche senza citarlo, critica Hollande. "Bisogna evitare che si ripeta una Libia-bis", spiega il premier italiano da New York, dove si trova per la riunione dell'ONU. Poi, non condividendo il raid anti Isis della Francia, aggiunge: "La posizione italiana non cambia. Non facciano blitz e strike, ma collaboriamo sul piano internazionale". Renzi auspica anche un riavvicinamento tra Russia e Usa, giudicando in maniera positiva l'incontro tra Putin e Obama, che si terra' domani sempre a New York. "Il riavvicinamento tra Usa e Russia e' fondamentale - le parole del premier - perché la Russia, come abbiamo sempre detto, e' un attore chiave nello scacchiere internazionale, soprattutto nel Medio Oriente e nel Mediterraneo". Renzi ha parlato anche dell'Italia: "Se l'Italia fa quel che deve fare e' più forte di tutti, Germania compresa. Stiamo stupendo il mondo con il fatto che abbiamo preso degli impegni sulle riforme e li stiamo realizzando nei tempi prefissati". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi