Grasso da' ragione a Renzi "emendamenti solo a parti modificate" ma poi gli fa uno sgarbo, ammessi 19 voti segreti

. Politica

Il presidente del Senato, ha deciso, ammessi solo gli emendamenti che non  modificano le parti già approvate dalla Camera. In questo da' pienamente ragioni a Renzi che tanto aveva tuonato in questo senso minacciando anche reazioni in caso non fosse stato ottemperato a questo principio da lui ritenuto costituzionale. E' stato anche ammesso l'emendamento"canguro" che riscrive l'art. in modo da fare cadere molte richieste di modifica. Soltanto gli emendamenti che mirano a modificare o sopprimere il comma 5 dell'art.1 saranno ammessi al voto. Grasso ha motivato la sua decisione con il fatto che e' l'unico che e' stato modificato in seconda lettura alla Camera, aggiungendo che anche le richieste di sopprimere l'intero art.1. sono permesse. Grasso ha invece bocciato il  "super-canguro" del Pd, che serviva a sostituire un intero articolo per fare decadere tutti gli altri emendamenti. Ma il vero "sgarbo" a Renzi e' quello di avere ammesso ben 19 votazioni segrete, che potrebbero rappresentare un bel tranello per il governo. Tanto da avere indotto il partito di Alfano a chiedere una sospensione delle seduta per valutare gli emendamenti a cui sono legati i voti segreti. L'art.1 e' quello che riguarda le funzioni del Senato ed e' uno dei capisaldi dell'intera riforma. Nel passaggio alla Camera l'art.1 e' stato riscritto in senso restrittivo, ovvero togliendo delle funzioni al Senato. Ora maggioranza e minoranza Pd hanno raggiunto un accordo che prevede di ripristinare alcune funzioni del futuro Senato,come ad esempio quella del raccordo tra Stato ed enti territoriali.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi