Venerdì nero per Roma e Avvenire "nero" per Marino

. Politica

Ancora una giornata di caos per i romani costretti a viaggiare sui mezzi pubblici. La metro chiusa per sciopero ed anche la linea ferroviaria Roma-Lido. Autobus presi d'assalto tra la rabbia dei cittadini e la sorpresa dei turisti. A complicare il traffico anche il maltempo che ha reso la circolazione ancora più  difficile. Insomma per Marino non sono proprio belle giornate, mentre lo sport politico nazionale sembra diventato quello di prendere a calci il sindaco, da destra a manca, alla faccia del suo aspetto pacioso Ed anche il giornale dei vescovi, Avvenire e' "nero" con Marino, così come almeno oscuro si presenta il suo futuro, con lo stesso presidente del Pd Orfini, che lo ha salvato dall'ira di Renzi, che lo critica. Come anche il suo vive sindaco, Marco Causi, un altro del Pd. Al giornale non e' piaciuta la critica dl Marino al Papa, ottenendo anche il primato di essere il primo ad attaccare il Papa sul piano personale. Le critiche dl leghista Salvini infatti erano erano rivolte alle idee di Bergoglio sui migranti, non certo alla persona.. "Se me la avesse fatta a me la domanda, avrei risposto. non e' questo lo scopo del viaggio e della conferenza stampa", dice Marino. Invece il Papa a proposito della presenza a Philadelphia del sindaco, aveva risposto in aereo ai giornalisti "Marino. Non lo ho invitato io. Chiaro! (Con tanto di sguardi altamente espressivo come nella consuetudine del Pontefice)". Insomma Marino si era imbucato, come confermatoil giorno successivo da monsignor Paglia.  E L'Avvenire ci va giù duro: "Sarebbe meglio se Marino si preoccupasse di che cosa fare o non fare e che cosa dire, o non dire, come sindaco di Roma, piuttosto che pensare a come si dovrebbe regolare il Papa di fronte ad una domanda postagli in una conferenza stampa. E l'urgenza di un efficace dedizione di Marino all'incarico che ha chiesto ed ottenuto dagli elettori e' ben chiara a tutti i cittadini romani e non solo". Chiaro!

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi