Vicario del Papa "serve nuova classe dirigente". Tre indizi fanno una prova...

. Politica

Diceva Agatha Christie, tre indizi fanno una prova. Se non sono proprio indizi, sono diciamo così coincidenze politiche. Matteo Renzi, uomo e politico del momento, che cambierà l'Italia e su questo almeno ci sono pochi dubbi, e' partito all'attacco del blocco della Lega. I leghisti se possibile per il premier sono ancora più fastidiosi dei Cinque stelle perché  ad ora non gli consentono di spadroneggiare al Nord. Anzi. E poi gli creano ostacoli al suo progetto di un grande partito della Nazione. Grillo e Casaleggio appaiono fuori da ogni schema e quindi competitor diversi. Alfano, il giorno prima lo aveva detto anche Cicchitto il sempiterno ex socialista ora alleato con lo stesso Alfano afferma che per il futuro politico ci vuole qualcosa fuori dagli schemi tradizionali. Ciliegina sulla torta a completare il quadro arriva, per terzo,  il messaggio,del cardinal Agostino Vallini, che e' anche il vicario del Papa: "Serve una nuova classe dirigente". Una lettera aperta in vista del prossimo Giubileo, perché Roma sia "stimolata a rinascere, ad avere una scossa". Prosegue: "Ripartire dalle molte risorse religiose e civili presenti a Roma". Ora che il Vaticano ce l'abbia un po' con Marino sarà pure vero, e l'invito di Valliini e' per  Roma.Ma sotto, sotto c'e' da pensare che sia più generale e riguardi l'intera classe politica. Forse in Vaticano sognano una "Nuova Balena bianca", come il giornalista Pansa defini' la Dc decadente, ma ancorata al nuovo messaggio pastorale di Bergogglio. Ripetuto all'Angelus: Non possono convivere la fede e l'attaccamento alle ricchezze". Poi: "Quanto e' difficile per quelli che possiedono ricchezze entrare nel mondo di Dio. Perché la fede non può vivere con l'attaccamento al denaro ed ai beni materiali". Il Pontificie in passato si era schernito, mi accusano di idee "sinistrine". Ma potrebbe anche essere una sorta di peronismo, finora aspetto poco analizzato.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi