Renzi: "Verdini in maggioranza? Oggi assolutamente no. Poi, da qui al 2018...". E P.Chigi deve precisare

. Politica

La manovra secondo Renzi? Meno tasse per tutti, come diceva Berlusconi ("Era uno slogan suo, è vero, ma poi se ne è andato. Noi lo facciamo davvero"), nessun aumento delle tasse comunali e regionali con questa legge di stabilità ("I comuni avranno dallo stato quello che perdono con Imu e Tasi che vengono abolite"), castelli e ville invece pagheranno l'Imu ("Un ripensamento, mi si è accesa una lampadina". E l'intenzione di andare fino in fondo sulla norma che aumenta il tetto all'uso del contante fino a 3.000 euro ("Se serve, fino alla fiducia"). Dalla Gruber Matteo Renzi spega per filo e per segno la manovra da 27 miliardi appena varata sottolineandone tutti gli aspetti positivi ma gli tocca anche rispondere ad una domanda su Verdini dopo l'appoggio di Ala alle riforme costituzionali in Senato ("Verdini entrerà in maggioranza?"), domanda alla quale il premier risponde di getto salvo poi far diramare da palazzo Chigi una nota esplicativa che mette i puntini sulle 'i' e chiarisce meglio le sue parole, in particolare quel "chissà" riferito  2018. "A oggi - ha risposto Renzi - assolutamente lo escludo. Poi da qui al 2018.... Osservo - aggiunge - che c'è uno sfarinamento del centrodestra che mi colpisce molto. Negli ultimi due anni Berlusconi e i suoi hanno cambiato idea su tutto. Verdini aveva già votato le riforme  poi le ha votate di nuovo. Lo considero un esempio di coerenza". Dopo l'intervista, sulla "questione" Verdini palazzo Chigi ha diramato questa nota: "In merito a quanto dichiarato dal presidente del Consiglio, Denis Verdini e i suoi non fanno e non faranno parte del governo. Se in futuro vorranno aggiungersi con i loro voti a singoli provvedimenti della maggioranza, questo riguarda esclusivamente la libera dinamica politico-parlamentare e non la coalizione di governo".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi