Matteo come Silvio su molte cose. Ora Renzi annuncia che, certo "il ponte sullo stretto di Messina si fara'"

. Politica

Sono in molti, e non solo quelli che vogliono in qualche modo criticarlo, a definire "Matteo il vero figlio politico di Silvio". Berlusconi che di delfini ne ha provati tanti e ne e' rimasto sempre deluso vede da lontano il giovane premier fare molte delle cose, fatte anche da lui ed addirittura altre che avrebbe voluto fare, ma che non riuscì a realizzare per svariati motivi e non solo politici. Dopo le riforme e l'abolizione dell'Imu sulla prima casa ecco che Renzi, e neppur tanto a sorpresa se ne esce, per sostenere la necessita' di un ponte sullo stretto di Messina. Opera messa in preventivo anche da Berlusconi, ma subito avversata dalle opposizioni anche interne. Insomma il ponte sullo stretto diventerà presto una realtà. "Certo che si fara'"annuncia il premier in un'intervista rilasciata a Bruno Vespa, per il suo consueto libro natalizio. "Prima di discuterne - spiega Renzi - sistemiamo l'acqua a Messina, i depuratori e le bonifiche, poi faremo anche il ponte, portando l'alta velocità finalmente anche in Sicilia e investendo su Reggio Calabria, che e' una fitta chiave per il sud. E dovremo anche finire la Salerno Reggio Calabria". "Quando realizzeremo il ponte risulterà evidente l'opera svolta dalla tecnologia italiana che costruirà "un altro bellissimo simbolo dell'Italia", la conclusione. Certo le idee del Matteo premier sono più vicine di quelle del Matteo leghista a Berlusconi. Che pero' si sente quasi costretto ad andare a Bologna alla manifestazione leghista. Ma per le prossime elezioni di primavera c'e' ancora tempo e molto di più per quelle politiche. Con tanta acqua che passera' sotto i ponti...

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi