Nasce "Sinistra italiana" di Fassina, il "Chi?" di Renzi. Bella Ciao e non Bandiera rossa..

. Politica

Nasce "Sinistra italiana" di Fassina con i fuoriusciti del Pd ed i vertici di Sel. Il debutto al teatro Quirino di Roma, con tanta gente che non riesce ad entrare. Bisognerà vedere se riusciranno a riempire le piazze oltre che ad un teatro. Intanto molto cambia anche per la sinistra più radicale, la Cosa rossa. Si chiama "italiana" ed hanno intonato Bella Ciao, il canto dei partigiani italiani e non più Bandiera rossa rossa la trionferà dell'internazionale socialista. Una volta i comunisti italiani non volevano Trieste all'Italia ed il tricolore era visto come un simbolo fascista o quasi. Si sdogano' solo dopo i mondiali di calcio dell'82. A sinistra tra molte perplessità. Fassina dal palco delinea la rotta: "Oggi facciamo una tappa decisiva di un cammino impervio per fare un'Italia più giusta". E non manca l'affondo a Renzi: "Una proposta di governo, alternativa al liberismo da Happy days del segretario del Pd". C'e' anche il logo, in rosso su fondo giallo. C'e' pure il consulente economico del gruppo a Montecitorio, il premio Nobel Joseph Stiglitz. Gia' 31 i deputati i deputati che aderiscono ed una decina di senatori. Numeri destinati ad aumentare, anche perché Renzi del vecchio Pd alle politiche candiderà ben poco. Fassina ha anche ribattuto ad alcune critiche di Bersani, che rimane nella Ditta per cercare di riprendersela. Poi vedra' e valuterà dopo il congresso del 2017. "Dispiace per le parole di Bersani - dice Fassina - ma non e' così: il gioco alla destra lo fa chi fa la destra con il jobs act, con l'intervento sulla scuola, con l'Italicum, con la riforma del Senato e della Rai. Noi siamo la sinistra italiana ed abbiamo scelto un nome che rivendica un scelta di campo precisa". E così' il  "Chi?" di Renzi si fa un partito e lancia la sfida a sinistra. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi