Renzi: "Bandiera Pd nel cuore", se si votasse oggi vinceremmo al primo turno con oltre il 40%

. Politica

Matteo Renzi chiude la Leopolda, manifestando la convinzione che se si votasse oggi il Pd vincerebbe al primo turno con oltre il 40% dei voti, più di quelli presi alle europee. Poi una rivendicazione all'orgoglio partito: "Quelli che ci chiedevano di mettere le bandiere se ne sono andati dal Pd. Noi siamo qui. Noi restiamo nel Pd e la bandiera l'abbiamo nel cuore e concepiamo questo spazio come uno spazio di libertà'". Ancora: "C'e' assoluto bisogno di unita' e responsabilità a partire dal Pd. Nel Pd non c'e' nessuno che può sentirsi abusivo e nessuno che può appuntarsi sul petto un'etichetta di sinistra e dire che altri non ce l'hanno". Il premier ha rivendicato la straordinaria operazione attuata sulle tasse ammettendo pero' che sulla scuola c'e' ancora molto da fare. Renzi ha nuovamente confermato che sulle banche si farà una commissione d'inchiesta su tutto cio' che e' accaduto negli ultimi 10 anni. Comunque ha anche detto che il sistema bancario italiano e' più solido di quello tedesco. Pe il premier l'elezione di Mattarella e' stato un nuovo inizio per l'Italia, che ora può cambiare con un salto di qualità'. Infine una considerazioni:"Abbiamo rovesciato il sistema politico più gerontocratico d'Europa".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi