M5S e la mozione di sfiducia alla Boschi, lei "Voteremo e vedremo chi ha la maggioranza"

. Politica

Per quello che ormai viene chiamato da molti l'Etruriagate il Movimento 5 Stelle ha presentato alla Camera un mozione di sfiducia alla ministra delle riforme Maria Elena Boschi (il cui padre è stato per otto mesi nel 2014 vice-presidente della Banca Etruria) e col blog di Grillo ha lanciato su twitter una campagna con l'hashtag #SfiduciamoLaBoschi. Ma lei, la ministra, non ha tentennamenti, non ci pensa nemmeno a dimettersi e in qualche modo lancia una sfida ai suoi nemici politici: "Discuteremo in Aula, voteremo e poi vedremo chi ha la maggioranza" ha detto oggi a Montecitoro. Per i pentastellati "il conflitto di interessi del ministro Boschi è inaccettabile". "Il governo deve fare gli interessi di tutti i cittadini non dei parenti e degli amici di premier e ministri" hanno aggiunto chiedendo al presidente della Camera Boldrini di convocare d'urgenza una capigruppo per calendarizzare la mozione di sfiducia contro la Boschi.
  .

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi