Rinnovo commissioni verità per Verdini, entrerà in maggioranza? Piccolo, fin dove?, terremoto politico

. Politica

Ci sono aspetti della politica che poco appassionano la maggior parte degli italiani ma che pure sono determinanti anche per il loro futuro. Denis  Verdini, toscano, eminenza grigia della politica, prima fidatissimo di Berlusconi, ora in grande amore con Renzi, autore del Patto del Nazareno, poi al timone di una imbarcazione con a bordo un gruppetto di una ventina di senatori, che hanno tradito l'azzurro per il rosso, e' alla prova del fuoco. Forse non e' stata casuale la pubblicazione dei suoi report sul rapporto con Berlusconi prima e con Renzi poi. Anche se ha dileggiato molti del ll Pd salvando solo il non trinariciuto Guerini. Invece giù con la scure sulla Boschi "meglio per le forme che per le riforme", su Lotti "un boy scout senza alcun ingegno", sulla Seracchiani che sfida la Bindi per faziosità. Ce ne e' anche per la Mogherini una gne' gne', tutta pacifismo e femminismo". Renzi se vorrà dovrà riparare i cocci, perché entro gennaio si svolgerà  al Senato la madre di tutte le votazioni, quella sulle riforme. E il premier ha assoluto bisogno di stabilita' per non correre inutili rischi. In questo contesto sarà importante il rinnovo delle presidenze delle commissioni al Senato. Il dilemma e e' se avverranno prima o dopo il voto sulle riforme. Dietro un apparente questione di poltrone si cela un'importante partita politica, soprattutto all'interno del Pd. Infatti lo scrutinio segreto sulle presidenze svelerà se Verdini continuerà solo a garantire un apporto esterno al governo oppure se cambierà ruolo ed il suo diventerà un "appoggio" senza se e senza ma. Magari per garantire un margine di sicurezza in più per il voto decisivo sulle riforme. Ma se Verdini entrerà in maggioranza cambierà molto anche per il dopo, sia nel Pd, sia tra i suoi alleati. Un piccolo, non si sa quanto piccolo, terremoto politico

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi