Quarto: la Capuozzo smentisce Fico, "Lo informai subito delle minacce", "M5S e' scappato a gambe levate…"

. Politica

Continua la querelle  tra il sindaco di Quarto, in provincia di Napoli, ed i vertici dei Cinque Stelle. "Ho informato subito dopo l'onorevole Fico del mio interrogatorio e del suo contenuto", così la Capuozzo rispose ad una domanda del Pm Woodcock sul fatto se avesse o meno informato il direttorio del M5S del suo interrogatorio sulle presunte minacce da parte del consigliere comunale, Giovanni De Robbio, avvenuto il 24 novembre 2015. In quell'occasione la sindaca rivelo' anche che percepì la natura illecita delle pressioni di De Robbio soltanto durante il terzo incontro, quando quest'ultimo fece riferimento ai presunti abusi edilizi eseguiti nella sua abitazione. A tale proposito la Capuozzo disse che si era decisa a registrare le conversazioni con De Robbio per poterlo denunciare. Il terzo, incontro, quello nel quale capi' dell'illecito, avvenne il 22 o 23 novembre, prima cioè di essere interrogata. La sindaca non risparmia le polemiche con i Cinque Stelle. "E' inutile - afferma su Facebook - avere le mani pulpite se poi le si tiene in tasca. Il M5S ha avuto l'occasione di combattere il malaffare in prima linea con un suo sindaco, che lo ha fatto. Ma  ha preferito scappare a gambe levate, smacchiarsi il vestito, buttando anche il bambino con l'acqua sporca. Non si governano così i comuni ed i territori difficili, non si abbandonano così migliaia di persone che hanno creduto in noi e nel movimento". Il M5S ha subito replicato confermando che il movimento non e' mai stato portato a conoscenza della natura ricattatoria delle pressioni di De Robbio. "Il movimento  - affermano i grillini in una nota - e' giunto a conoscenza delle attenzioni della procura di Napoli su De Robbio solo il 1 dicembre dalla stessa Rosa Capuozzo, come del resto lei afferma e come già dichiarato da alcuni portavoce. In quell'occasione immediatamente sono stati presi i relativi provvedimenti per allontanare De Robbio dal movimento"

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi