Stepchild adoption a rischio, Renzi pensa allo stralcio e Lgbt prepara una Vaffa day a Grillo

. Politica

Che l'attesa per le Unioni civili sia molto forte soprattutto tra i movimenti degli omosessuali sia molto forte, così come per la stepchild adption, ritenuta parte integrante della nuova legge, lo sanno tutti. Lo stop del Senato e soprattutto le accuse di Renzi dall'Argentina a Grillo "Traditori, hanno fatto un voltafaccia clamoroso" preoccupano la comunità Lgbt. Il timore e' che Renzi, che ai suo ha confidato: "Sulla stepchild adption ci giochiamo l'osso del collo", alla fine decida prudentemente per lo stralcio delle adozioni, pur di portare a casa lo storico provvedimento. La cosa pero' finirebbe per apparire come una vittoria dei centristi e dei cattolici ed una sconfitta del mondo omosessuale. Che e' molto arrabbiato con Beppe Grillo, tanto da volere ritorcere il celebre "Vaffa" contro il suo autore. Quella della comunità Lgbt e' una vera e propria rabbia per la bocciatura del canguro ( emendamento che di colpo cancella centinaia di altri emendamenti) da parte del M5S che avrebbe consentito di portare in porto la legge. Ora che i numeri appaiono a rischio anche se il rinvio, al momento e' di una settimana, gli attivisti scendono in campo per manifestare il loro disappunto: "Ora che Grillo e' più democristiano, il Vaffa Day Gay lo organizzeremo noi. In queste ore stiamo facendo il punto tra tutte le associazioni, ma pensiamo di lanciare una giornata di manifestazione di piazza". Un primo appuntamento e' già per domani sera a Roma, davanti al Brancaccio, dove andrà in scena l'opera comica del leader dei Cinque Stelle: "Grillo vs Grillo".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi