Terrorismo: Allarme 007 "Italia nel mirino", rischio "infiltrazioni" dai Balcani, crescono foreign fighters italiani

. Politica

Attentati, "rischio zero" impossibile. Cresce la possibilità che avvengano in Europa attentati in stile Parigi. Nessun riscontro di infiltrazioni dal nord Africa, mentre il rischio "si presenta concreto" lungo la rotta balcanica. Preoccupa anche il ruolo delle donne del Califfato. Con l'Italia sempre più nel "mirino". La concorrenza tra al Qaeda e l'Isis può portare ad attentati eclatanti. Lo dicono gli 007 italiani  nell'ultima relazione al Parlamento, che spiega: "L'Italia appare sempre esposta alla minaccia jihadista. Il nostro paese infatti e' infatti un target potenzialmente privilegiato sotto il profilo politico e simbolico-religioso, anche in relazione al Giubileo straordinario". Poi: "L'Italia e' anche terreno di coltura di nuove generazioni di aspiranti mujjahidin, che vivono nel mito del ritorno al Califfato e che, aderendo alla campagna offensiva promossa di Daesh (i servizi chiamino così l'Isis per non dargli il ruolo di uno Stato), potrebbe decidere di agire entro i nostri confini".  

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi